Viktor & Rolf: la Perspective bag

La moda è tutta una questione di prospettive. Almeno secondo Viktor & Rolf, l'irriverente duo della moda che ha dato all'asimmetria un nuovo posto nella fashion industry. Ecco la loro Perspective bag, la borsa che vi farà cambiare prospettiva

Pubblicato da Donatella Perrone Martedì 15 giugno 2010

Viktor & Rolf: la Perspective bag

Insieme hanno fondato un duo irriverente e capace di aggiungere un pizzico di ironia alla couture. Viktor & Rolf sono riusciti ad offrire nel tempo un punto di vista diverso sulla moda all’intera fashion industry, shopping addicted comprese. E’ che secondo il loro punto di vista è tutto in discorso di prospettive, di come si guardano le cose, e le loro asimmetrie tanto caratteristiche sono diventate presto una firma capace di rendere il brand immediatamente riconoscibile, al primo sguardo. La prossima stagione non sarà da meno, e se avete una mente abbastanza aperta ai cambiamenti e alle asimmetrie e al surrealismo applicato alla moda, queste potrebbero essere le vostre borse del cuore per l’autunno-inverno 2010-2011. Presto nelle boutique Viktor & Rolf faranno il loro ingresso le Perspective Bag e molto probabilmente rivoluzioneranno il vostro punto di vista in fatto di borse. Ad un primo sguardo la capsule collection di borse creata da Viktor & Rolf per il prossimo autunno non sembra nient’altro che una banale e ultraclassica linea di borse, tanto classica da stupire se ci si sofferma a pensare da quale genialità creativa provenga, ma è il secondo sguardo a fare la differenza.
Perché la Perspective bag altro non è che una borsa classica tra le classiche borse, condita però dalla particolare “prospettiva” di Viktor & Rolf. In senso letterale questa volta. Le classiche cabas e le ancor più classiche pochette si vestono di asimmetrie e giocano sull’illusione che la prospettiva può creare. Dedicate a tutte le donne che amano sorprendere le Perpective Bag di Viktor & Rolf trasformano la perfezione in una riedizione più avanguardista di modelli ormai entrati nella storia della moda e per questo imperituri.

www.hintmag.com