Mila Schön sfilata Primavera/Estate 2013 [FOTO]

Bianca Gervasio, il direttore creativo della griffe Mila Schön, ci presenta la sfilata Primavera/Estate 2013 della griffe milanese sulle passerelle della Milano Fashion Week.

Pubblicato da Serena Vasta Mercoledì 19 settembre 2012


Il fashion brand Mila Schön ha portato in scena la sua collezione Primavera/Estate 2013, la donna della griffe meneghina è elegante, chic ma anche contemporanea, veste con capi freschi e colorati ma molto particolari, dalle linee ricercate e dai tessuti preziosi. Il direttore artistico del brand Mila Schön è la giovane e talentuosa Bianca Gervasio, una ragazza che ha avuto la fortuna di lavorare al fianco della fondatrice e a cui spetta il compito di traghettare la griffe verso il futuro.

Mila Schön è un marchio molto amato dalla borghesia milanese, ha vestito le donne prima e dopo la seconda guerra mondiale, le ha accompagnate alla Scala quando alla Scala ci si andava ancora in abito da sera, è un marchio carico di storia che dopo qualche anno di transizione, ha tutte le intenzioni di tornare a brillare. Il marchio della signora Schön è stato fondato a Milano nel 1958, presenta 4 monomarca nel mondo (Milano in Italia, Dalian in Cina, Tokyo e Osaka in Giappone), per 20 anni è appartenuto al gruppo giapponese Itochu, adesso è gestito da New Antica Group s.r.l. che vuole renderlo più attuale: “Vogliamo conservare lo stile inconfondibile della fondatrice – ha detto il direttore generale di New Antica Group, Eugenia De Benedetto – ma rivolgendoci a un pubblico molto giovane”. Arisa ad esempio ha sposato la moda Mila Schön per il Festival di Sanremo, segno che questa nuova via interessa e promette bene.

La collezione primavera estate 2013 di Mila Schön è femminile e delicata,un trionfo di stampe sbarazzine e tessuti preziosi, una sartorialità artigianale e ricercata in cui il mondo del prêt-à-porter si mescola con l’haute couture. Bellissima la stampa coriandolo che da lontano sembra a fiorellini, un effetto optical che cattura lo sguardo, anche grazie ai tessuti leggeri e sinuosi, alle linee morbide ma che tendono a diventare anche spigolose, ai vestitini anni Settanta abbinati a cappottini leggeri. Dopo tantissimi anni torna il logo con la doppia M di Mila Schon, un omaggio alla fondatrice che è sempre nei pensieri e nelle mani di Bianca Gervasio.

Il nuovo imprinting dato alla griffe Mila Schön è un successo, la stampa coriandolo trionfa anche su scarpe e su borse, ma abbiamo le stampe a spina di pesce in oro e panna per la sera e nei toni sorbetto per il giorno, le scollature vengono illuminate da punti luce e cristalli Swarovski e il punto vita è sempre in primo piano grazie a cinture gioiello e ai vezzosi voilant presenti nelle camice e nelle giacche bustier. La palette di colori è davvero meravigliosa, il giorno si tinge di ciclamino e verde menta su organza e seta, la sera trionfano chiffon e pizzi nei toni del rosa fragola, ma anche sui verdi, rossi e rosa, cipria, avorio, bianco e crema.