La donna sporty chic di Victoria Beckham alla New York Fashion Week P/E 2012

Oggi vi presento la nuova collezione di Victoria Beckham per la primavera estate 2012 che è stata presentata qualche ora fa alla New York Fashion Week. Vi piace?

Pubblicato da Serena Vasta Lunedì 12 settembre 2011

Oggi vediamo insieme le immagini della nuova collezione di Victoria Beckham per la primavera estate 2012, un tripudio di colori molto sofisticato e composto, l’eleganza glaciale e severa di Victoria non è stata abbandonata dalla bella fashion victim, neanche la neo nata Harper Serven è riuscita ad “ammorbidirla” un pochino. Questa collezione è stata criticata e devo dire che ci sono andati pesante, ma io credo che Victoria Beckham si deve prendere per quello che è, inutile aspettarsi la solarità di Moschino o i sorrisi di Miu Miu, è così: prendere o lasciare!

Victoria Beckham non gode di molta simpatia e il fatto che non sorrida mai non la aiuta di certo. Come se non bastasse però le è toccato sfilare mentre tutto il mondo partecipa alle cerimonie di commemorazione dei defunti dell’11 settembre, pensate che quando è suonata la campana che dava inizio ai minuti di silenzio, molti presenti alla sfilata neanche si sono alzati. Carine Roitfeld, ex direttore di Vogue Francia, è rimasta seduta e, come lei, molti altri (perfino americani). Poi c’è stato anche un disguido tecnico perchè quando Vic era pronta a prendere la parola è suonata la musica che ha dato il via alla sfilata. Magari Victoria avrebbe detto qualcosa, mi piace pensare così, in ogni caso il giorno e l’orario della sfilata non lo ha deciso lei quindi inutile addossarle anche questa colpa.

La collezione è sofisticata e glamour, mi piace il suo stile perchè pur osando con colori e modelli risulta sempre minimal e impeccabile, elegante e raffinato. La primavera si tinge di colori speziati e di tinte pastello, torna prepotentemente il giallo zafferano, colore molto amato dalla bella stilista.

Lasciano un po’ perplessi questi leggings onnipresenti e abbastanza vistosi, li intende come pantaloni più che come calze e sotto i vestiti stonano un po’. Oltre alle solite decolletes altissimo troviamo anche sandali bassi e stivali estivi, fa quasi sorridere da una stakanovista del tacco 12 come lei!