Yves Saint Laurent: Collezione Cruise 2011

da , il

    Gambe in primo piano. Questa la regola d’oro che ha dettato con la sua passerella il mago della moda Stefano Pilati, direttore artistico di un brand di super lusso come Yves Saint Laurent, che di recente ha mostrato al mondo la collezione Cruise 2011. Dopo Chanel, che ha fatto uno show a Saint Tropez, e l’esibizione di Dior a Shanghai, anche Yves Saint Laurent scende in passerella, in modo forse meno eclatante ma non meno chic. La collezione Cruise di YSL ha infatti sfilato a New York, all’interno del meraviglioso edificio occupato dal French Consulate in Fifth Avenue accompagnata dalle melodie create dal quartetto d’archi presente.

    Gli orli salgono vertiginosamente, e le gambe conquistano senza dubbio il ruolo di protagonista. Si tratta di una collezione pensata per vestire le sofisticate clienti del brand durante la stagione calda, e Pilati le avvolge in vere e proprie esplosioni di colore che sono una gioia per gli occhi.

    Niente crisi sulla passerella di Yves Saint Laurent, ma colori decisi e vibranti alternati a bianco e nero usati separatamente o mescolati insieme o ancora coperti di piccolissime farfalle, motivo ricorrente delle deliziose stampe dal sapore retrò e tagli che inevitabilmente conducono la mente alle linee di maggior successo degli anni ’70. La Cruise di YSL riempie la scena con ampie maniche a pipistrello, vite strette da cinturoni e shorts cortissimi, a palloncino, alternati a minidress o gonnelline.

    Per l’estate 2011 Stefano Pilati punta tutto sulle gambe, che “sveste” accorciando gli orli e al tempo stesso veste con tacchi altissimi, quasi vertiginosi. Capitolo a parte per le borse, che invertendo la tendenza di moda nella storica maison, dove le maxiborse sono cosa frequente, compaiono esclusivamente in formato mignon.

    Foto:www.wwd.com

    www.couturesnob.com