Vera Wang: collezione spring-summer 2011

da , il

    Corallo, bianco, turchese, sono tutti colori che abbiamo visto in abbondanza sulle passerelle newyorkesi, e sono quindi quelli che andranno per la maggiore la prossima estate e a cui sembra non potremo proprio rinunciare, ma c’è poi chi ama stare fuori dagli schemi e dalle mode e proporre le proprie personalissime vision in fatto di stile. Per certi stilisti in effetti è più importante raccontare una storia e declinare al meglio le proprie ispirazioni piuttosto che seguire o meglio, lanciare una moda, lo abbiamo visto con Catherine malandrino, che abbandonata la passerella ha sfoggiato abiti in macramè per una stagione in cui la parola d’ordine sembra essere “minimal” e lo vediamo adesso con le proposte per la primavera-estate2011 di Vera Wang.

    La stilista nota al mondo per i suoi magnifici abiti da sposa porta un po’ delle sue favolose e spumeggianti costruzioni nella collezione primavera-estate 2011 rifiutandosi di seguire le tendenze in fatto di colori e declinando quindi i suoi capi in tutte le sfumature del grigio con qualche intervallo di ruggine, oro e argento.

    Per il resto la stilista conferma di sapere il fatto suo quando si tratta di sobria eleganza, cosa che, per chi è abituato a trattare con spose spumeggianti e favolose non deve essere facile. La collezione primavera-estate 2011 di Vera Wang grida letteralmente oriente, e se non fosse che dire geisha equivale a dire tradizione, quelle che anno sfilato sulla passerella della stilista potrebbero senza dubbio essere delle geishe ipermoderne che vivono gli abiti come fossero origami e chiudono le preziose camicie come i tradizionali kimono.