Valentino Haute Couture primavera estate 2010

da , il

    La moda Valentino nel corso di questi ultimi anni ha subito un bel cambio di tendenza, forse ci voleva proprio e bando alle nostalgie e a chi non capisce che cambiare fa bene ed è essenziale. Il duo Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, attuali direttori creativi della maison, secondo me stanno facendo un ottimo lavoro, le ultime collezioni sono state bellissime e sono state amate dalle donne, nonostante le critiche degli “addetti ai lavori”. Oggi vediamo la sfilata Valentino Haute Couture a Parigi, e vi dico sin da ora che è stupenda, una bellezza eterea e quasi impalpabile, simbolo evidente che Valentino è in netta ascesa e non lo si può non notare.

    La primavera estate 2010 dell’Haute Couture Valentino è bellissima, trasparenze sensuali e leggiadre che avvolgono il corso e lo rendono sinuoso e leggero, abiti realizzati in chiffon e crêpe de georgette, i colori sono misti, si passa dagli abiti color carne e quelli dalle tinte forti come rosso, nero o giallo.

    Ammalia la donna Valentino, seduce e ferisce con naturalezza, con la femminiltà innata e alla quale nessun uomo può sottrarsi. La sfilata è stata definita un Giardino dell’Eden nel cyberworld, ed in effetti si respira proprio questa essenzialità così lontana dal materiale.

    La sfilata Valentino è bella, anche quì come per Jean Paul Gaultier, c’è qualcosa di caratteristico, non è il solito lusso spruzzato quà e la e lo si vede benissimo, c’è una ricerca profonda in questi abiti, una coerenza consapevole e matura.

    Foto da:

    www.style.it