Tommy Hilfiger, sfilata primavera-estate 2011

da , il

    25 anni enon sentirli. E’ qusta la prima sensazione che si prova osservando le immagini della collezione primavera-estate 2011 di Tommy Hilfiger, presentata a New York nei giorni scorsi. viene confermata anche per la prossima stagione la collaborazione tra il marchio più americano che ci sia con Peter Som, che dopo il successo della collezione autunno-inverno 2010/2011 ritorna per dare un nuovo twist allo stile Hilfiger.

    Una parola per descrivere la nuova collezione di Tommy Hilfiger per la primavera-estate 2011? Preppy, preppy e ancora preppy! Per la collezione che celebra i suoi primi 25 anni di successi lo stilista americano ha voluto racchiudere, dalla prima all’ultima uscita, il suo stile più profondo, quel mood chic e sbrazzino ma pur sempre bon ton tipico della borghesia californiana che si riunisce al club di tennis piuttosto che a quello di golf.

    La donna di Hilfiger sembra pronta a una passeggiata al country club con le amiche o il fidanzato, vuole essere casual ma allo stesso tempo non vuole rinunciare a essere chic in ogni momento della giornata.

    Hilfiger rivisita le cifre stilistiche che l’hanno reso famoso in tutto il mondo grazie allo sguardo più fresco e disincantato di Peter Som, che dona nuova vitalità ai gilet intrecciati, ai cardigan morbidi, ai mini dress color kahki e alle polo da indossare sotto le giacche doppio petto. La palette celebra alcuni dei colori simbolo del mondo Hilfiger come il bianco, il rosso e il blu, colorando i pezzi forte della collezione anche di giallo, di azzurro, di verde e di rosa pallido.

    E’ tutta qui la storia di Tommy Hilfiger, sulla passerella sembrano sfilare quei modelli scanzonati e allegri che hanno reso celebri le sue campagne pubblicitarie, facendo di Tommy non solo un marchio di abbigliamento, ma un vero e proprio stile di vita. Buon compleanno, Tommy Hilfiger!

    Dolcetto o scherzetto?