Sfilata Versus Primavera/Estate 2013, colori ed energia

da , il

    Versus Milano Donna primavera estate 2013

    Oggi è stato anche il turno di Versus, fashion brand del gruppo Versace, di calcare la passerella del Milano Moda Donna, la kermesse meneghina che ci sta proponendo le collezioni di moda femminile più attese e ammirate della stagione. Per la prossima primavera estate 2013 la griffe più giovane di Donatella Versace ha scelto di puntare sui colori vivaci, sulle stampe ispirate a motivi geometrici e a fiori stilizzati e alle silhouette anni settanta. E su una colonna sonora davvero speciale: è intervenuta in passerella per un live esclusiva la cantante Beth Ditto.

    I capi della collezione Versus sono disegnati da Donatella Versace, che ha raccolto le redini dell’azienda dopo la morte del fratello Gianni Versace, e dallo stilista Christopher Kane. Il due creativo ha realizzato una collezione dallo spirito ottimista e scanzonato, che attinge, sia nella scelta dei colori che nelle linee degli abiti al mondo della cultura pop.

    Come molte altre collezioni che abbiamo potuto ammirare in questi giorni di Milano Moda Donna, anche Versus sembra deciso a portare una ventata di freschezza nei nostri guardaroba con capi dai colori vivaci e brillanti, spesso abbinati in accostamenti cromatici davvero esplosivi. La nuova collezione Versus attinge molto dagli anni settanta, sia nelle silhouette dritte degli abiti che nella scelta delle stampe, quasi psichedeliche, con disegni geometrici, fiori, pois azzurri e rossi e grandi cuori neri il tutto impreziosito dalla palette cromatica che va dal fucsia al giallo, dal turchese al rosso.

    Gli outfit che compongono la collezione sono soprattutto composti da abiti e minidress, spesso impreziositi da applicazioni in rete e borchiette, maglie colorate a righe, tante giacche e spolverini in pvc. La particolarità dei decori, probabilmente, risiede proprio in un uso molto diffuso della plastica, soprattutto a forma di catenella, posta come decoro sui capi di vestiario ma anche sulle fasce dei sandali, essenziali nelle forme ma sgargianti nei colori.

    Insomma, per la (giovane) donna di Versus sembra non esserci proprio l’ombra della crisi, anzi, il futuro va guardato con dinamismo ed energia, a partire dal guardaroba. E voi che cosa ne pensate della nuova collezione Versus?

    Dolcetto o scherzetto?