Roberta di Camerino, addio alla celebre stilista

da , il

    Bagonghi Roberta di Camerino

    Si è spenta Roberta di Camerino, Giuliana Coen Camerino, una creatrice di moda che aveva fondato uno dei marchi italiani più famosi nel mondo, le sue creazioni sono famose in tutto il mondo. Roberta di Camerino si è spenta a novant’anni, nell’ospedale civico di Venezia in cui era stata ricoverata in seguito ad un malore che ha avuto mentre era in barca. Le creazioni di Roberta di Camerino sono sempre state bellissime e “riconoscibili” accessori ed abiti d’alta moda ed i meravigliosi tailleur con motivi di stile trompe-l’œil, cinte, foulard e borse in velluto a comparti verdi, rossi e blu e ricamate in oro e a stemmi.

    Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni ha dichiarato: “Apprendo con dolore della scomparsa di Giuliana Camerino, amica e grande imprenditrice veneziana. Esprimo il cordoglio personale e quello dell’intera amministrazione perchè scompare una figura importante per Venezia, figura di cui questa città sentirà la mancanza. Stilista, creativa, imprenditrice, Giuliana ha contribuito a diffondere il nome di Venezia e del Made in Italy in tutto il mondo“.

    La it bag di Roberta di Camerino è la Bagonghi, una borsa creata in Svizzera durante la seconda guerra mondiale, dove la famiglia Coen aveva trovato rifugio dalle persecuzioni fasciste. Questa borsa continua ad ammaliare le donne di tutte le età ed è anche stata tra le mani di Grace Kelly.

    Il marchio Roberta di Camerino nel 2008 è stato acquisito dal Sixty Group (colosso della moda, controlla sette marchi, tra cui Miss Sixty ed Energie, Killah, Murphy & Nye) di Vicky Hassan e Renato Rossi.

    Foto da:

    brainstyling.madcity.it

    Dolcetto o scherzetto?