Proenza Schouler, l’audace sfilata Primavera/Estate 2013 [FOTO]

da , il

    Proenza Schouler presenta durante l’evento New York Fashion Week la sua esclusiva collezione di abbigliamento e accessori ideata per la prossima stagione calda primavera estate 2013, e con il marchio newyorkese guidato dai direttori creativi Jack McCollough e Lazaro Hernandez tornano in passerella originalità e colore, nonché le ormai iconiche stampe rettile che stanno segnando con insistenza le ultime collezioni di moda, borse e scarpe. Proenza Schouler sceglie di stupire con accenti forti e novità davvero interessanti: scopriamole insieme.

    In questi giorni della prima settimana di sfilate dedicate alla stagione primavera estate 2013, diversi stilisti si sono dilettati con idee di moda e di femminilità alle volte anche agli antipodi. L’eleganza l’ha fatta da padrona sulle passerelle di Donna Karan e Victoria Beckham, mentre altri creativi come Michael Kors e Marc Jacobs hanno scelto di stupire con tocchi di carattere alle volte davvero eccentrici.

    Proenza Shouler porta in passerella modelli particolari di minidress, camicie senza maniche e giacche caratterizzate da stampa pitone degradé in toni accesi di verde sfumato in diverse gradazioni, abbinati a borse e sandali alle volte anche con gambale alto in rigoroso total black. Per le forme dei minidress il brand ha voluto linee nette, strutture minimal concluse da zip centrale e gonna a balze in materiali sintetici, quando non si tratta delle stesse stampe rettile degradé declinate in diversi colori.

    Scamiciati in stile country lasciano il passo a modelli di abiti sul ginocchio con fantasia patchwork in color block che associa pannelli in forme e colorazioni diverse, anche se il motivo di fondo sembra in ogni caso essere improntato sul nero degli accessori guida, mentre la pelle e soprattutto pelle con effetto verniciato, scandisce coordinati formati da giacche, cappotti più lunghi in forme geometriche nette, gonne e camicette smanicate che ne riprendono le fantasie.

    Total black per i look d’impatto formati da gonne a tubino e top smanicati con effetto ricamo trasparente, mentre più vaporosi e svolazzanti sono gli abiti in seta e tessuti leggeri, pensati però in tonalità impegnative di blu scuro e grigio. Più vivaci gli abiti e i coordinati con top e gonna patchwork in pelle in toni di blu acceso e verde con elementi in nero ripresi anche dalle giacche abbinate, mentre stampe in colori pastello sempre molto estrose caratterizzano la carrellata di abiti sul finale.

    Una collezione audace quella di Proenza Schouler, a voi è piaciuta?