Mrs O., il blog che segue lo stile di Michelle Obama

da , il

    Come molte first lady prima di lei, anche Michelle Obama, vuoi o non vuoi, era destinata a diventare un’icona di stile. I suoi abiti smanicati, la sua passione per il giallo e per le scarpe basse hanno ormai contagiato molti appassionati di moda, tanto che la newyorkese Mary Tomer ha deciso di seguire il suo look giorno per giorno. La folgorazione? L’abito di Isabel Toledo sfoggiato dalla first lady americana durante l’investitura del marito a presidente degli Stati Uniti. Un blog seguitissimo, sfociato anche nel libro “Mrs. O. The face of fashion democracy“.

    I cognomi che iniziano con la O devono portare bene alle first lady americane. Nonostante la O del cognome derivasse da quello del suo secondo marito Aristotele Onassis e non da quella del primo consorte, il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy, Jackie è passata alla storia proprio come Jackie O., icona incontrastata di stile degli anni sessanta, tanto da portare Gucci a rinominare una borsa proprio con il suo nome.

    E O è anche l’iniziale del cognome di Michelle Obama, moglie del presidente Barack, che ha tutte le carte in tavola per lasciare il segno nella storia della moda ed essere ricordata come un’icona di stile. Ne è convinta Mary Tomer, autrice del blog Mrs. O che segue ogni giorno la first lady nelle sue uscite ufficiali e non, con una radiografia perfetta degli abiti e degli accessori che indossa.

    Mary Tomer non si perde un outfit della moglie del presidente, abile nel mixare capi d’alta moda con accessori low cost. Nelle gallery ritroviamo tutti gli abiti più famosi di Michelle, dall’abito giallo di Jason Wu sfoggiato durante il G8 dell’Aquila a quelli di Narciso Rodriguez indossato durante il viaggio in Francia e che l’hanno vista protagonista di una piccola sfida di stile con la premiere dame Carla Bruni.

    Foto da:

    espresso.repubblica.it