Milano Moda Donna A/I 2011-2012: le impressioni sulle sfilate del 27 febbraio

da , il

    marni sfilate 27

    Anche oggi si è conclusa una giornata davvero emozionante di sfilate e presentazioni. La mattinata è cominciata con il defilé di Marni, seguito poi da una girandola di altre sfilate tutte bellissime e interessanti. Una delle più attese era sicuramente quella di Dolce & Gabbana, emozionante e suggestiva come solo loro possono essere, così come quella di Salvatore Ferragamo, un’ulteriore prova brillantemente superata da parte di Massimiliano Giornetti. Ottima performance anche per Christopher Kane, anima di Versus, e per Missoni, reduce dai festeggiamenti dei novant’anni di Ottavio.

    Anche oggi sono state tante le emozioni di questa tornata di sfilate. Ormai siamo alla quinta giornata, ancora due giorni e poi anche questa settimana della moda di Milano sarà conclusa, per dare spazio alle sfilate di Parigi quest’anno sconvolte da un fatto inaspettato ma che al tempo stesso stupisce per le troppe coincidenze: l’arresto e la sospensione di John Galliano da Dior.

    Ma torniamo a pensieri più felici, come quelli legati alle sfilate che sono andate in scena oggi a Milano Moda Donna. La giornata è partita subito bene con Marni, con una collezione in perfetta tendenza con il mood che abbiamo visto sulle passerelle dei giorni scorsi, seguita poi dai defilé di Brioni, con lo stilista Alessandro Dell’Acqua presso la maison, e di Laura Biagiotti, che ha presentato una collezione molto suggestiva e come sempre aderente ai suoi canoni stilistici.

    Sfilata più attesa della giornata era sicuramente quella di Dolce & Gabbana, per noi una delle più belle di questa giornata di defilé. Un’ottima prova per i due designer, così come per quella di Massimiliano Giornetti per Salvatore Ferragamo, che ci ha proposto una donna elegante e fiera. E domani siete pronte per la grande sfilata di Giorgio Armani?