Milano Moda Donna 2017, i look più assurdi dalle passerelle

A Milano Moda Donna 2017, oltre ai capi più eleganti sfilano anche look decisamente assurdi, creazioni artistiche portate alle estreme conseguenze che di certo non passano inosservate: ecco le foto dei vestiti più strani visti in scena durante le sfilate della Milano Fashion Week 2017

da , il

    Quali sono stati i look più assurdi a Milano Moda Donna 2017? Definire assurdo il lavoro creativo di un grande stilista e del suo team è ovviamente semplicistico, la moda italiana ha una lunga storia di scelte azzardate alle spalle che hanno premiato chi le ha fatte. Ciò non toglie che in passerella alla Milano Fashion Week ci sono stati diversi look decisamente anticonvenzionali e fuori da ogni regola che ci fanno sorgere la domanda, chi li indosserà mai nella vita reale?

    Le trasparenze rivelatrici al limite

    L’abito “a velo” di Fendi dalla sfilata Primavera/Estate 2017

    Negli ultimi anni proliferano i nude look sui red carpet, abiti con scollatura all’estremo e con trasparenze che rivelano davvero tutto, ma in alcuni casi sulle passerelle di Milano ci si è davvero superati.

    Da Fendi sfilano abiti “a velo” che indossati o meno non farebbero alcuna differenza, Byblos presenta gonne in pvc che mostrano chiaramente il tipo di intimo portato sotto, oltre a top che lasciano chiaramente in mostra il capezzolo coprendolo con un sottile strato di pvc trasparente.

    I mix and match etnici, cronologici e cromatici a più non posso

    La donna floreale e leopardata insieme di Gucci, dalla sfilata Primavera/Estate 2018

    Se da Genny l’abito da sera è decorato da un grande collare di frange lunghe in stile etnico su corpetti ancora una volta rivelatori, la donna di Francesco Scognamiglio indossa la pelliccia sulla t-shirt, in un collezione dedicata all’estate, e quella di Cristiano Burano abbina a pantaloni e stivali alla pescatora cappotti eleganti.

    La sfilata di Gucci è un’esplosione di colori, culture, revival fashion e dettagli del tutto anticonvenzionali: ispirazione per la collezione è lo stile del cantante Elton John, ma questo poco giustifica gli uomini in passerella con tute arcobaleno e tacchi alti o quelli con gilet decorato con motivo Bugs Bunny su un paio di boxer in bella mostra. Anche i look con capi floreali e maculati abbinati lasciano un po’ perplessi, ma di certo non possiamo che definire la creatività della maison “visionaria”, anche se è tutto da vedere, appunto, chi indosserà questi capi nella vita o sui red carpet.

    I capi impossibili

    Da Moschino, a Milano Moda Donna 2017, sfila la donna bouquet

    Da Lucio Vanotti la donna indossa le maniche dei maglioni legate sul petto, quella di Alberta Ferretti passeggia in rete da pesca, quella di Cristiano Burani tranquillamente in pigiama di seta e tacchi alti.

    Un festival floreale i look di Moschino: in passerella compaiono donne letteramente inguantate in steli di calle e rose, oltre a modelle che diventano dei bouquet floreali o dei nidi di farfalle multicolor, il genere di capo che chiunque indosserebbe per andare a fare la spesa insomma.

    Alle sfilate di Milano i capi “innovativi” sono tantissimi, ma voi li mettereste?

    Dolcetto o scherzetto?