Love from Emma: preview collezione autunno-inverno 2010/2011

da , il

    Emma Watson continua la sua esperienza da designer. Smessi i panni di Hermione, il ruolo della maghetta amica di Harry Potter che le ha regalato tonnellate di celebrità, la giovane Emma Watson è sempre più, secondo la concezione comune, una fashion icon in erba. Non è un caso infatti che sia stata scelta da Burberry come testimonial in passato (ruolo oggi di Rosie Huntington-Witheley, ex angelo di Victoria’s Secret e star di Hollywood in ascesa). La giovane attrice, che di recente ha sfoggiato un look nuovo ed inedito mostrando il suo taglio cortissimo e sbarazzino continua a collaborare con il brand eco-sostenibile People Tree.

    Vi ricordate? Già in passato vi avevamo mostrato alcuni dei capi ideati dalla Watson e la campagna pubblicitaria della collezione “Love from Emma”, la capsule collection che l’attrice aveva ideato con il team creativo di people Tree. Memore del successo della precedente collezione Emma Watson torna con una mini produzione di abiti invernali.

    La Watson ha sostenuto totalmente la causa tanto da decidere di recarsi personalmente negli slum del Bangladesh per rendersi conto della situazione e vivere a pieno la sua scelta. La Watson, che oltre ad aver curato il design della sua mini collezione si è presa cura anche della scelta dei tessuti ha maturato, dopo la usa visita, una nuova consapevolezza che l’ha portata a sostenere ancora più strenuamente la causa: “Questi lavoratori non hanno diritti eppure lavorano per tutto il giorno esclusivamente per riuscire a sfamare le proprie famiglie. Il commercio equo e solidale offre alle famiglie la possibilità di stare insieme, piuttosto che uno o entrambi i genitori possano trasferirsi in città, e quindi venire pagati con un salario equo. Diciamo che autorizza la gente a mantenere salda la propria dignità”, ha raccontato infatti l’attrice.