Look anni ’30, per nostalgiche e non [FOTO]

Look anni ’30, per nostalgiche e non [FOTO]
da in Abbigliamento, Vintage
Ultimo aggiornamento:

    Lo stile anni ’30 non è mai del tutto fuori moda, lo sanno bene le grandi maison che di tanto in tanto aggiungono ai loro modelli in passerella elementi chiaramente ispirati alla rivoluzione fashion che si verificò in quel periodo, aggiungendo tocchi moderni ma senza perdere il cuore di quello stile. Punto vita sottolineato, longuette che superano il ginocchio, tauilleur dal taglio sartoriale e gli immancabili colli in pelliccia, ecco alcuni degli elementi sempre attuali della moda anni ’30.

    Se lo stile anni ’20 rispondeva con determinazione alle devastazioni portate dalla prima guerra mondiale, gli anni ’30 sono stati un periodo di ricostruzione dopo la grande depressione del ’29, che dall’America all’Europa riportò in auge uno stile più sobrio e per certi versi meno eccentrico rispetto a quello che precedeva.

    Messi da parte abiti a trapezio, piume e frange, il mood anni ’30 privilegia nel campo degli abiti novità altrettanto interessanti, la lunghezza delle gonne aumenta superando il ginocchio, le forme si fanno meno fascianti e aderenti, ma si affaccia nel settore fashion una novità molto intrigante: quella degli abiti con schiena scoperta.

    Le dive di quegli anni negli scatti dell’epoca e le donne immortalate sui cartelloni pubblicitari ci offrono molti esempi di quello stile, e a completare questi look così esclusivi ecco spuntare sempre più spesso i colli di pelliccia! Li troviamo applicati sia agli abiti più sofisticati che ai cappotti, cappotti che mettono in evidenza il punto vita stringendosi sopra i fianchi attraverso l’applicazione di cinture o con elastici e arricciature, elementi ripresi in tempi più recenti da maison come Giorgio Armani e Burberry.

    Gli anni ’30 sono l’epoca dell’introduzione dei tessuti sintetici, il nylon diventa la fibra più utilizzata nell’industria dell’abbigliamento e affrontano il mercato per la prima volta calze e collant, invenzione legata proprio a questo periodo.

    Il pantalone diventa un capo di punta, portato a vita alta con bottoni dallo stile militare che tornano anche lungo gli shorts e i capi da pin up.

    Spazio ai tailleur eleganti con gonna a tubino o con pantalone a palazzo molto largo. La fortuna del punto vita sottolineato avrebbe raggiunto il suo apice negli anni ’50.

    Ma se volete ricreare un look anni ’30, allora non potete dimenticare un’acconciatura con riga laterale, tipica del periodo, con larghe onde a incorniciare il viso e un trucco non troppo accentuato. Lasciatevi ispirare dai look nella nostra fotogallery, qual è quello giusto per voi?

    457

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbigliamentoVintage

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI