Le dieci scarpe più stravaganti della p/e 2010

Le dieci scarpe più stravaganti della p/e 2010
da in Primo Piano, Scarpe, scarpe Louis Vuitton, scarpe Prada, scarpe estate 2010, tendenze primavera 2010
Ultimo aggiornamento:

    Le abbiamo viste sulle passerelle, alcune le abbimo ammirate per il loro ardore, altre le abbiamo guardate lontano con circospezione, con altre abbiamo arricciato il naso. E ora eccole qui, nelle vetrine dei negozi. Oggi vi proponiamo le dieci scarpe più stravaganti, incredibili, creative, fantasiose ma allo stesso anche impossibili da indossare per la primavera-estate 2010. Preferite tacchi di metallo o zeppe mostruose? Inserti di pelliccia o cristalli sparpagliati dappertutto? Beh, potete davvero trovare di tutto in questa piccola rassegna!

    La scarpa che sicuramente ha fatto più parlare di sé non è altro che l’Armadillo, la calzatura più particolare vista durante le sfilate dedicate alle collezioni primavera-estate 2010 che poteva essere disegnata soltanto da un genio come Alexander McQueen. Ancora prima di vederla sulle passerelle sapevamo già quasi tutto di lei: che il suo tacco era di circa 30 cm, che alcune modelle si erano rifiutate di indossarla e che Lady Gaga l’avrebbe sdoganata nel video di Bad Romance. E ora che presto le troveremo nei negozi non posso fare a meno di chiedermi: chi mai le indosserà fuori dai set fotografici?

    La stessa domanda si può porre anche parlando dei sandali di Versace, un vero e proprio attentato alla salute delle caviglie di qualsiasi donna, anche la più ardimentosa! Chi infatti ha descritto le Armadillo come le scarpe più impraticabili forse non aveva visto il plateau e il tacco vertiginoso di questi sandali.

    E che dire delle scarpe proposte da John Galliano? Il tacco sembra uno stecchino infilzato nelle perle e tra quello e il plateau non oso immaginare quanti centimetri una donna riesca a guadagnare!

    Quanto a stravaganza nessuno forse riesce a battere Frankie Morello, che per una collezione tutta dedicata al mondo dei cavalli ci propone delle decolletées dotate addiritura di coda incorporata!

    Indredibile il design della zeppa in legno di Proenza Schouler, così come il tacco di Jil Sander, davvero minimal: si tratta infatti di una sbarra di metallo ricurvo! Stravaganti e al limite del kitch i sandali di Prada in pvc, tempestati da gocce di cristallo cascanti tanto da farli sembrare dei lampadari vintage.

    E tra tante scarpe dalle altezze incredibili, concludiamo con tre modelli “low profile”: Calvin Klein realizza dei sandali con una zeppa che sembra quasi ispirarsi ai cothurni, i calzari del teatro greco, Marc Jacobs rivisita il classico infradito mentre Louis Vuitton stravolge lo zoccolo con inserti in pelliccia.

    Foto da:
    www.style.it

    481

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Primo PianoScarpescarpe Louis Vuittonscarpe Pradascarpe estate 2010tendenze primavera 2010
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI