La sfilata di Lanvin alla Paris Fashion Week P/E 2012, l’essenziale è tutto ciò di cui abbiamo bisogno

da , il

    Anche Lanvin ci svela la sua collezione primavera estate 2012 sulle passerelle della Paris Fashion Week, stavolta Alber Elbaz cambia del tutto stile, continua a togliere, continua ad eliminare ciò che per anni ha caratterizzato la moda Lanvin. Inutile dire che io adoro Alber Elbaz, è un genio travestito da orsacchiotto, un uomo che vive di ironia e di tessuti leggeri, che vuole rendere noi donne belle in tutte le occasioni, le sue collezioni non sono spettacoli fashion alla Gareth Pugh, sono vere sfilate pret a porter, non a caso questa griffe è tra le più gettonate sul tappeto rosso.

    Alber Elbaz in merito alla sua nuova collezione ha dichiarato: “Stavolta la mia donna è un angelo. Le ho messo le ali per farla volare forte e leggera nel mondo“, ed è vero, gli abiti sono leggeri, delle nuvole per volare meglio.

    La nuova collezione di Lanvin è il proseguo di quella dell’autunno inverno 2011 2012, già la scorsa stagione era iniziato lo svuotamento dei volumi, il togliere, eliminare ruches, voilant e tutto ciò a cui pensiamo quando ricordiamo la collezione Lanvin per H&M.

    La donna Lanvin è eterea e vive di uno stile impeccabile e molto minimal, abbiamo abiti in chiffon dritti, in raso effetto metallizzato ma anche semplici tubini in cui tutto è giocato con spacchi strategici e tagli che lasciano intravedere le curve.

    Anche sugli abiti Lanvin si posano i cristalli, sia con strisce che illuminano l’abito che come decorazione all over su corpetti e gonne.

    Sfogliate la gallery!

    Dolcetto o scherzetto?