In passerella a Parigi la donna eterea di Elie Saab per la Haute Couture A/I 2011-2012

da , il

    Anche Elie Saab ha portato sulle sfarzose passerelle parigine la sua collezione autunno/inverno 2011-2012 di Haute Couture e ancora una volta vediamo una scelta ispirativa che parte da un’idea di donna angelica, eterea ma allo stesso tempo reinventata alla luce della modernità, per una linea che ha privilegiato colori evanescenti e giochi di luce e cristalli unici e preziosi. Una scelta di grande eleganza e di carattere quella di Elie Saab e in effetti i modelli proposti sono uno più bello dell’altro, guardiamoli insieme.

    A privilegiare un’eleganza altrettanto ricercata e d’impatto soprattutto visivo è stata anche la maison Givenchy, in passerella solo qualche giorno fa, la sua collezione autunno/inverno 2011-2012 di alta moda ha scelto di puntare tutto sulla purezza del bianco e sugli effetti “nude”, in netto contrasto con le scelte di colore e di giochi di forme che hanno trasformato la passerella di Christian Dior in un vero spettacolo.

    A guidare la mano di Elie Saab sembra che siano state le architetture urbane, i giochi di luce sulle vetrate dei grattacieli e dei palazzi che pochissimo hanno in realtà a che fare con la moda, ma si sa, per un’artista, l’ispirazione può venire da ogni dove!

    Davvero belli gli abiti da cocktail al ginocchio, da favola le lunghezze degli abiti da sera proposti più spesso in tinte come il bianco, il cipria, l’azzurro e il blu notte. Pizzi, chiffon, perline e tulle sono i protagonisti, per forme che si incentrano su linee lunghe e slanciate, completate da sandali stiletto.

    Dolcetto o scherzetto?