Givenchy, sfilata primavera-estate 2011

da , il

    Una delle collezioni più belle tra tutte quelle viste durante la Paris Fashion Week? Sicuramente quella di Givenchy by Riccardo Tisci. Una sfilata dalle atmosfere dark, giocata sulla contrapposizione tra il bianco e il nero, tra linee geometriche e stampe animalier. Lo stilista italiano ci propone ancora una volta una collezione in perfetto stile androgino che ha fatto faville sulle passerelle di Mode à Paris, lasciando il pubblico dei buyer e dei giornalisti a bocca aperta.

    Apre la sfilata di Givenchy per la primavera-estate 2011 una Natasha Poly mora. Già solo il primo look della nuova collezione primaverile di Givenchy by Riccardo Tisci dovrebbe già colpire, solo per il fatto di vedere la biondissima top model dalla capigliatura corvina.

    A detta di molti dei presenti alla sfilata parigina della nuova collezione la primavera-estate 2011 di Givenchy è stata una delle più belle della Paris Fashion Week. Lo stilista italiano Riccardo Tisci ricerca un’atmosfera dark e gotica, giocata sui contrappunti tra il bianco e il nero.

    Un sottile gioco di geometrie e di sovrapposizioni domina nei look di questa collezione, dove uno dopo l’altro si sommano gilet dal taglio lineare e pulito, blazer dal taglio maschile, top decorati da zip metalliche e giacche in pelle dalle linee non convenzionali, passando poi per long dress dalle trasparenze sensuali.

    Tra tanto black and white c’è anche spazio per la stampa animalier maculata, che esplode in questa collezione prima con una trama fitta, poi con macchie ingigantite sui long dress della parte finale della sfilata, fino a contagiare anche i look total black.

    Dolcetto o scherzetto?