Givenchy propone una collezione di Haute Couture A/I 2011-2012 in total white

da , il

    Anche Givenchy ha presentato a Parigi la sua collezione autunno/inverno 2011-2012 di Haute Couture e forse più dei suoi predecessori, la maison ha puntato su un’idea di eleganza eterea, per certi versi quasi spettrale, fortemente in contrasto con i giochi di forme e di colori che altri stilisti hanno pensato per interpretare lo spirito della prossima stagione fredda. Il bianco domina l’intera collezione Givenchy, fatta di forme lunghe e lineari e dobbiamo ammetterlo, è davvero di uno stile unico.

    Di tutte le collezioni autunno/inverno 2011-2012 presentate a Parigi, sicuramente quella che sta facendo parlare di più è la linea proposta da Christian Dior, commentata sia alla luce dell’assenza di John Galliano, sia per il modo in cui si è voluto effettivamente giocare con colori e forme per farne un vero e proprio spettacolo.

    Altrettanto interessante però è stata la prima collezione di Haute Couture presentata da Giambattista Valli, ma in confronto a quella, la collezione Givenchy sembra essere davvero di un altro pianeta, o magari di un’altra dimensione, dato che Riccardo Tisci si è ispirato per i suoi modelli all’uccello del paradiso.

    Abiti da sera in tulle ricoperti di paillettes si alternano a creazioni in pony che rendono chiara l’idea ispirativa attraverso l’uso intrecciato di piume di struzzo e piume d’oca. Perle preziose per i top e ricami tridimensionali di cachemire grezzo completano l’impressione generale, cascate di seta e pizzi rendono unico ogni modello ed etereo ogni outfit.

    Completano la linea sandali in pony e pochette impreziosite da perline e maxifrange.