Gianfranco Ferré, sfilata primavera estate 2010

da , il

    Aquilano e Rimondi portano sulle passerelle milanesi la collezione di Gianfranco Ferrè per la primavera estate 2010, siamo di fronte ad una collezione molto intensa e particolare, chiaramente ispirata all’architettura e al mondo dell’arte.

    Dopo la morte dello stilista Gianfranco Ferrè, il duo Aquilano e Rimondi, ha scelto di portare questa storica maison apportando qualche cambiamento che si è rilevato un vero successo, nulla è stravolto o trasformato ma si vede che il brand vuole rinnovarsi per restare sempre ai vertici del made in Italy.

    Al Milano Moda Donna sfilano abiti belli e preziosi che si muovono prevalentemente sulle nuanches chiare del bianco e del beige, anche se all’occorrenza si tingono di nero e diventano più sexy per gli abiti da cocktail.

    La collezione si muove su volumi complessi, spirali metalliche ricamate sull’organza, tulle e tessuti leggerissimi che sembrano eterei in passerella.

    Le borse sono molto belle, ma non ci sono mezze misure si passa dalle handbag morbide e in pelle pressata alle clutch rigide e preziose, che stanno davvero spopolando in queste sfilate primavera estate 2010.