Gianfranco Ferrè, collezione autunno inverno 2009 2010

da , il

    La nuova collezione di Gianfranco Ferrè è molto affascinante, ci propone una donna misteriosa e accattivante ma ovviamente di gran moda. Il duo Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi, stilisti lombardi che hanno preso in mano le redini della maison puntano sul lusso e sull’eleganza come si evince dagli scatti nella nostra gallery.

    Mi piace molto come le applicazioni di tradizione sartoriale siano proposte in chiave moderna, abbiamo mix di volumi e dilatazioni geometriche si alternano a fluidità contemporanee esaltando ancora di più la silouette femminile. Spalle a pagoda, punto vita enfatizzato da gonne a boulè o strette al ginocchio.

    I pantaloni scivolano sinuosi sul corpo e le camicie sono caratterizzate dai colli vittoriani con plissè asimmetrici. Tra i tessuti c’è un’ampia varietà, il bouclé, il cachemire, l’alpaca, il tweed e il moirè opaco o lucido. Abbiamo ricami e decori in stile tridimensionale per dare volume in modo da creare dei gioielli scultorei e meravigliosi.

    Nelle pelliccie si alternano volpe, visone, kalgan e astrakan. Per quanto riguarda gli accessori invece troviamo le scarpe che sono declinate in altissimi plateau con base a contrasto con tacchi di legno piramidale e vetro di Murano ornati di foglie di acanto. La borsa cult della collezione è la Bobèche in cui troviamo volute di coccodrillo, astrakan o camoscio arricchiti da chiusure gioiello e pietre colorate.