Donna Karan, sfilata primavera-estate 2011

da , il

    Un altro compleanno importante viene celebrato durante la New York Fashion Week. Dopo il venticinquesimo compleanno festeggiato da Tommy Hilfiger con una collezione che è un po’ una “summa” di tutto il suo stile preppy-collegiale, anche Donna Karan festeggia un quarto di secolo sulle passerelle con una collezione che racchiude un po’ tutta la particolarità dello stile della stilista americana. Un trionfo di abiti da sera, morbidi e iperfemminili, in una palette che riscopre tutte le sfumature del beige, dell’oro, del marrone e dell’avorio.

    Un compleanno come quello festeggiato in questi giorni da Donna Karan non è certo da tutti. Per una stilista che da decenni detta la moda sulle passerelle newyorkesi la sfilata della collezione primavera-estate 2011 non poteva fare altro che rappresentare un po’ una sintesi del suo lavoro.

    La collezione primavera-estate 2011 è stata denominata dalla stilista stessa “Raw Romance” e protagonisti della prossima stagione saranno il suo pezzo forte: abiti da sera romantici, morbidi e iperfemminili, capaci di trasformare ogni donna in una dea.

    Silhouette precise e rigorose, dove il tessuto segue orli dal disegno asimmetrico, gli abiti sono fluidi ma sono arricchiti da dettagli come le giacchine di volant e ruches, che donano movimento ai long dress da sera e a gli abiti di lunghezza media. Una collezione leggera, impalpabile, elegante e ricercata. La palette è ciò che forse colpisce di più: la stilista infatti cerca di proporre tutte le sfumature del sabbia, dal beige all’avorio, passando per l’oro, il marrone, il khaki e perfino il verde salvia.