Diane Von Furstenberg: collezione spring-summer 2011

da , il

    Non si può parlare della New York Fashion Week senza dire neanche una parola sulla divina Diane Von Furstenberg, lei che con i suoi abiti dalle fantasiose stampe multicolor ha colpito al cuore migliaia di fashioniste, anche le più incallite, è certamente una delle creative più attese della settimana dedicata alle future proposte del ready-to-wear newyorkese, inserita com’è ai vertici del Council of Fashion Designers da diverse stagioni. Diane von Furstenberg, un concentrato di grinta, creatività e classe anche questa volta non ha deluso le aspettative convincendo ancora una volta il pubblico presente alla sua sfilata con una collezione che addirittura scomoda le divinità greche per far felici le fashion victim.

    Assistita da Yvan Misplelaere il suo amato braccio destro dal curriculum stellare (ha lavorato per i grandi nomi della moda, da Lanvin a Valentino a Gucci), la stilista ancora una volta ha tirato fuori dal cilindro una collezione allegra e di spirito proprio come nei corridoi definiscono lei. Un insieme di viola, marrone, giallo limone e verde menta dominano la palette scelta da Diane Von Furstenberg e si alternano e e si sfidano in un gioco di contrapposizioni nelle stampe create per la prossima estate.

    Gli abiti a vestaglia sono quasi la firma della stilista, che però per il 2011 li ammorbidisce, regalando nuovi volumi più fluttuanti e sensuali alla parte superiore. La parola d’ordine qui sembra essere relax, in fondo si tratta di una collezione destinata all’estate e quindi nella maggioranza dei casi alle vacanze, e che c’è di meglio in vacanza se non infilarsi in morbide e confortevoli cotruzioni di tessuto che però vi garantiscano un aspetto chic e raffinato in ogni occasione vi si presenti? Questo in sintesi quello che Diane Von Furstenberg ha portato in passerella tra tute fluttuanti sdrammatizzate con cappucci, abiti da divinità greca, stampe tribali e completi scanzonati.