Costumi da bagno vintage: i modelli più fashion da non perdere [FOTO]

da , il

    I costumi da bagno vintage continuano a esercitare il loro fascino sulle donne moderne, modelli che hanno segnato le tappe più salienti nell’evoluzione del beachwear e che a oggi trovano interpretazioni e rivisitazioni sempre più originali da parte di brand grandi e piccoli. Creazioni anni ’20 e anni ’30, bikini da pin up in stile anni ’50, articoli dal mood hippie tipici della moda anni ’60 e ’70, vediamo insieme i costumi da bagno vintage più belli.

    Costumi da bagno anni ‘20

    Se da una parte l’evoluzione dei costumi da bagno comincia con i primissimi modelli di bikini immortalati già negli affreschi romani di Enna del III secolo d. C., all’inizio del ‘900 i costumi da donna erano interi, a collo alto e persino con maniche lunghe, spesso realizzati in lana. Negli anni ’20 la moda aveva canoni ancora abbastanza restrittivi.

    I modelli più in voga erano interi e in realtà apparivano come degli abiti corti, articoli con shorts o con gonnellina inferiore sicuramente poco comodi una volta bagnati. In America in questo decennio c’era persino la possibilità di essere arrestate e allontanate dalla spiaggia se il costume risultava troppo corto: ecco da cosa nacque il celebre concetto moderno di “fashion police“.

    Costumi da bagno anni ‘30

    Negli anni ’30 la frenesia di controllare la lunghezza dei costumi da donna andò spegnendosi. Il decennio fu segnato da un bel cambiamento nelle forme: i costumi diventavano finalmente più pratici e le lunghezze andavano diminuendo. Si facevano largo i primi costumi da bagno interi più aderenti alle forme, con cinture che sottolineavano il punto vita, creazioni spesso previste non solo a tinta unita come in passato, ma anche con fantasie più vivaci e femminili. I modelli moderni più vicini a quello stile sono i playsuit, capi d’abbigliamento in un unico pezzo con shorts inferiori abbelliti da arricciature e peplum lungo il punto vita, a oggi indossati come capi da giorno estivi, all’epoca portati solo ed esclusivamente in spiaggia.

    Costumi da bagno anni ‘50

    Tra la fine degli anni ’40 e i pieni anni ’50 finalmente i bikini cominciavano a essere la norma. Le dive del cinema li mostravano in tv, star del calibro di Marilyn Monroe e Brigitte Bardot che aprivano la strada a una vera e propria rivoluzione fashion. I costumi in stile pin up diventarono i più amati dalle donne in questi anni, soprattutto i midkini: parliamo di bikini con pezzo superiore più ampio di un moderno reggiseno e più coprente, abbinato a culotte a vita alta il cui scopo era valorizzare la linea sottile della vita e nascondere i fianchi. Tantissime le griffe che ancora oggi ci propongono bikini di questo tipo, come vi dimostreranno le immagini della nostra fotogallery, costumi vintage a due pezzi spesso previsti con le stesse fantasie a pois o vichy a quadretti tanto in voga negli anni ’50.

    Costumi da bagno anni ‘60

    La moda anni ’60 e ’70 vide primeggiare creazioni sempre più audaci e intriganti. Primo piano sui bikini così come li conosciamo noi, modelli con reggiseni più scollati e slip dalle fasce sempre più sottili. Il decennio premiò soprattutto versioni a tinta unita in colorazioni classiche, mentre le stampe colorate multicolor sarebbero diventate la norma di lì a pochi anni. Anche i costumi interi si facevano meno coprenti, realizzati con bretelle più sottili e scollo a V più basso, spesso con decorazioni bon ton come piccoli fiocchi lungo la superficie.

    Costumi da bagno hippie

    Nel campo dei costumi da bagno vintage, i bikini hippie di ispirazione seventies sono da sempre i più amati dalle donne. Parliamo principalmente di modelli etno-chic molto particolari, pensati con lavorazione crochet, ma soprattutto con una pioggia di frange decorative lungo il reggiseno o il corpetto superiore. A oggi questo tipo di costumi sono molto popolari, riproposti un anno dopo l’altro da tutte le griffe specializzate nel settore, bikini a tinta unita anche in pelle scamosciata tipica dello stile hippie, così come nelle vesti con stampe tropical che piacevano molto negli anni ’70.

    Qual è il costume da bagno vintage che fa per voi?