Chopard: 150 animali preziosi per l’anniversario

da , il

    150 anni passati tra pietre preziose, tra gioielli degni di una regina, tra creazioni straordinarie e preziosissime. Un momento importante di bilanci e festeggiamenti per Chopard, che per festeggiare i 150 anni di attività appena compiuti ha presentato a Basilea, la città dove si è appena concluso il Baselworld, il Salone Mondiale di Gioielleria e Orologeria, la sua nuova collezione di haute joaillerie.

    Una collezione straordinariamente vasta, che conta 150 pezzi tra gioielli e orologi –uno per ogni anno di attività- la più grande collezione mai creata dalla storica gioielleria elvetica, è la Chopard Animal World, un mondo misterioso in cui come in una favola gli animali prendono magicamente vita, e vi conducono in un paesaggio incantato e multicolor di Principi Ranocchio, di scenari marini pieni di pesci dai colori straordinari e cavalli marini che nuotano tra bolle preziosissime, di animali esotici e dei loro habitat naturali.

    Orsi, scimmie, pinguini, felini, lupi che romanticamente ululano alla luna, civette, api, coniglietti, tartarughe che brillano preziosamente creati come sono dalle splendide pietre utilizzate: fiumi di zaffiri che compongono mari sconfinati, diamanti scintillanti diventano bolle nell’acqua mentre gli occhi degli animali si fanno verde di smeraldo. I gioielli però sono preziosissimi non solo per l’alta qualità e i carati delle pietre utilizzante, ma anche per la sapienza artigianale necessaria a progettare creazioni così importanti. Un universo parallelo che ancora una volta testimonia l’alta creatività che caratterizza Chopard fin dalle origini.

    In occasione dei 150 anni e della sua collezione dedicata al mondo animale, Chopard da sempre sensibile alle cause umanitarie (la famosa gioielleria è coinvolta in associazioni attive nella lotta all’Aids e alla leucemia) ha scelto, nell’anno della tigre secondo il calendario cinese, di sostenere il WWF nella sua azione di salvaguardia della tigre, animale di cui, allo stato selvatico, rimangono solo 3200 esemplari.

    Foto:www.chopard.com