Chanel sfilata autunno inverno 2010 2011

da , il

    Anche Chanel porta la sua nuova collezione sulle passerelle della Paris Fashion Week, sulle passerelle bagnate però, e meno male che nessuna modella è scivolata altrimenti chissà dove sarebbe arrivata! Karl Lagerfiel sarà pure dispotico ed iper critico ma sul suo talento non si può dire proprio nulla, se per la primavera estate 2010 ci aveva portato nel fienile di una fattoria stavolta per l’autunno inverno 2010 2011 ci porta sui ghiacciai, e porta addirittura la Groenlandia da noi. In passerella c’era un iceberg di 240 tonnellate, neve vera e originale direttamente dalla Groenlandia che è stata lavorata da 35 scultori, lasciata a meno 4 gradi e poi fatta liquefare in passerella, volutamente chiaro!

    Sarà freddo, anzi freddissimo l’inverno Chanel, abbiamo modelle accuccate dentro pellicce, moon boot di pelo, giacche in lana pesante, maglioni in lana boulè, ma tutto in pelliccia finta, gli ambientalisti e anche noi, possiamo dirci soddisfatte dato che mongolia, montone, agnello e lupo sono sintetici, riscaldano lo stesso ma sono eco friendly.

    Uno spettacolo senza paragoni, una collezione che spiazza tutti e che si impone come la più speciale e la più bella tra le sfilate della collezione autunno inverno 2010 2011. Per quanto riguarda gli abiti abbiamo pantaloni dritti e giacche che arrivano sopra il ginocchio, i polsi delle giacche e gli orli dei minidress hanno giri in pelliccia così come gli stivali.

    Anche gli accessori ricordano i ghiacciai, collane e bracciali con forme che ricordano stalattiti e stalagmiti, e poi acconciature che sembrano cascate di ghiaccioli e poi pochette scolpite con cubetti di ghiaccio e secchielli come un fiocco di neve vaporoso.

    Foto da:

    www.style.it