Chanel Haute Couture primavera estate 2010

da , il

    Oggi vi porto nel mondo dell’Haute Couture, vediamo insieme cosa ci riserva Chanel nelle passerelle più chic che possano esistere. La primavera estate 2010 della collezione Haute Couture di Chanel sembra un gioiello, lustrini, brillantini, pietre preziose, è tutto un brillare continuo sulle passerelle di Parigi. La collezione è bellissima, sembra rendere alla donna Mademoiselle, chiaramente ispirata alla Mademoiselle “originale” la mitica Coco Chanel, mi piace questo stile da ragazzina vezzosa e frou frou, forse questa femminilità mista all’essere quasi evanescente ed irraggiungibile sta scomparendo, ma per fortuna ci pensa Karl Lagerfield a rispolverare le menti.

    Il talleur è il capo Chanel per eccellenza, e viene quì declinato in tante varianti, tutte estremante zuccherine ed eleganti, ad esempio quello con le spalline appena alzate o con il collo dal taglio geometrico, talleur con il taglio quadrato o rettangolare o ancora sfrangiato.

    L’abito da cocktail è rivestito di lustrini che brillano per poi prendere il sopravvento e diventare quasi un bozzolo, molto haute couture ma poco “utilizzabile” credo.

    La collezione si muove sul macramé, il tulle, le incrostazioni di pietre preziose, pizzi e ricami che impreziosiscono i tessuti, tutti declinati in tinte pastello come il rosa, il verde acqua, l’azzurro cielo e il lavanda.

    Foto da:

    www.style.it