Braccialini e Piero Guidi presentano al Mipel le collezioni a/i 2010-2011

da , il

    Nei giorni scorsi a Milano si è tenuto il Mipel, la grande fiera della pelletteria che si tiene due volte l’anno in concomitanza con la settimana della moda. Alle presentazioni delle collezioni autunno-inverno 2010/2011 non potevano mancare Braccialini e Piero Guidi, due marchi molto amati in Italia e che per la prossima stagione ci propongono delle linee originali ma che non si distaccano dallo stile che li ha resi celebri. Vediamo quali sono le novità che ci aspettano per il prossimo autunno-inverno.

    Tra i marchi che hanno partecipato alla 97esima edizione del Mipel, la fiera milanese dedicata alla pellettieria, non potevano mancare l’appuntamento due marchi come Braccialini e Piero Guidi, tra i più amati dalle donne italiane.

    Durante la tre giorni di anteprime e presentazioni, che si è tenuta alla Fiera di Rho dal 3 al 6 marzo, anche Braccialini e Piero Guidi hanno avuto l’occasione di presentare in anteprima le proprie collezioni per l’autunno-inverno 2010/2011.

    Piero Guidi per il prossimo anno riproporrà una delle sue collezioni simbolo, la Magic Circus, caratterizzata dalla vivace stampa circense, in nuovi colori e sfumature molto interessanti. Troviamo anche la collezione Magic Circus Painted Desert, una delle novità di questa primavera-estate 2010, dal disegno delicato e soave che sembra quasi realizzato ad acquerello.

    Braccialini per l’autunno-inverno 2010/2011 ci propone una collezione molto aderente al suo stile di sempre: modelli di punta saranno le borse che riprendono la forma delle zucche di Halloween, delle barchette, degli orsi polari e dei rinoceronti.

    Tra i modelli esposti, ritroviamo anche alcuni modelli celebri, come il cavallo a dondolo o l’igloo. Molto interessanti anche le borse stampate, dove troviamo una simpatica fantasia con automobiline colorate, e quelle dedicate agli animali della savana e che vedono animali come il leone o la scimmia applicati a rilievo sul fronte della borsa.

    Foto da:

    bags.stylosophy.it