Bottega Veneta e la Cooperativa Montana Femminile

da , il

    Cooperativa Montana Femminile

    Bottega Veneta sostiene la Cooperativa Montana Femminile, un progetto innovativo e ambizioso avviato dalla Comunità Montana, dalla Regione Veneto e dalla Provincia di Vicenza in collaborazione con la griffe italiana, lo scopo è quello di creare posti di lavoro in una zona dove c’è molta disoccupazione. Questo progetto consiste nella realizzazione di un laboratorio artigianale per la lavorazione della pelle, gestito dalle donne della regione per le donne di tutto il mondo che amano la moda Bottega Veneta.

    La Cooperativa Montana Femminile si trova nella città di Arsiero, nel cuore del Veneto, ed è composta da 18 donne di età compresa tra i 20 e i 58 anni. Queste donne avevano già esperienza nella lavorazione della pelle ma hanno poi frequentato un corso di formazione da parte dei maestri artigiani di Bottega Veneta. In questo laboratorio si creeranno filati in pelle con il motivo intreccio che è il letiv motiv di Bottega Veneta.

    Marco Bizzarri, Presidente e Amministratore Delegato di Bottega Veneta ha dichiarato: “Crediamo che questo sia un impegno molto importante, con benefici per tutte le persone coinvolte. La cooperativa crea significative opportunità di lavoro in una zona dove il tasso di disoccupazione femminile ha raggiunto quasi il 90%. Poiché la lavorazione della pelle è una delle tradizioni della regione Veneto, la formazione che ogni socia riceve da Bottega Veneta le fornirà preziose competenze per tutta la vita. L’espansione della forza lavoro artigianale e specializzata in Veneto è di grande importanza per la crescita di Bottega Veneta, che fa del legame con il territorio veneto, e del Made in Italy in generale, un punto fondamentale della propria strategia. Siamo entusiasti e ottimisti per questa nuova iniziativa”.

    Dolcetto o scherzetto?