Borsalino e Sergio Tacchini insieme per il tennis

da , il

    cappelli Borsalino-Sergio tacchini

    Per coprirvi dal sole, per proteggervi dalle temperature glaciali, o anche semplicemente per dare un tocco in più ad un outfit, il cappello è decisamente un capo irrinunciabile, specie se poi a firmarlo è un brand che in materia la sa davvero lunga come Borsalino, la storica casa di moda tutta italiana che diede i natali al cappello in feltro. La grande maison ha appena stretto una collaborazione con Sergio Tacchini marchio leader nel settore dell’abbigliamento sportivo, tanto amato dai grandi campioni delle sport e dai tennisti.

    Da questa inedita collaborazione sono nati due modelli davvero esclusivi di copricapo. Si chiamano “Roma” e “Wimbledon” e come è facile immaginare sono un omaggio al famoso sport. Se “Roma” guarda agli internazionali di tennis che proprio dalla Capitale sono ospitati ed è realizzato in piquet bianco, materiale molto caro a Sergio Tacchini, il Panama “Wimbledon” non ha bisogno di alcuna presentazione, essendo uno dei modelli di punta di Borsalino.

    Roma e Winbledon sono poi ornati con due speciali cannetè, “terra rossa” e “erba” che non solo richiamano alla mente l’immagine immediata dei campi su cui si pratica lo sport, ma sono un esempio del rispetto nei confronti dell’ambiente su cui si basa questa prestigiosa collaborazione. La tintura utilizzata per questi modelli è infatti assolutamente ecologica, considerato che i materiali utilizzati sono 100% vegetali. L’utilizzo di vera terra rossa ed erba per tingere il canneté che decora i due bei modelli concepiti dalla collaborazione tra Borsalino e Sergio Tacchini conferisce ai cappelli un esclusivo aspetto vissuto.

    Dolcetto o scherzetto?