Armani Privé, sfilata haute couture primavera-estate 2011

da , il

    Da pochi giorni a Parigi è iniziata la settimana della moda dedicata all’haute couture, un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dell’alta moda. Primo italiano a scendere sulla passerella e a presentare la nuova collezione di couture per la primavera-estate 2011 è stato Giorgio Armani, ormai da sei anni presenza fissa del calendario parigino con la sua collezione di alta moda Armani Privé. Di fronte a un parterre di star, tra cui Jodie Foster e Sophia Loren, è andata in scena una collezione “spaziale”, ispirata alle atmosfere futuristiche e a forme eccentriche che ricordano moltissimo la moda di Thierry Mugler e Pierre Cardin.

    E’ iniziata di nuovo la girandola delle sfilate. Dopo le collezioni dedicate alla moda uomo che sono andate in scena a Milano e Parigi, la Ville Lumière è ancora una volta protagonista internazionale della moda grazie alla settimana dedicata alla

    presentazione delle collezioni di haute couture per la stagione primavera-estate 2011.

    Primo italiano a scendere in passerella è stato Giorgio Armani, che per la sua collezione di abiti d’alta moda Armani Privé ha deciso di ispirarsi ad atmosfere spaziali e future. Gli abiti indossati dalle top model in passerella sembrano delle elegantissime armature di metallo liquido, un gioco reso possibile dall’uso sapiente di colori e tessuti che fanno di questa collezione un vero omaggio al futuro.

    Sotto lo sguardo attento di Sophia Loren e Jodie Foster e di molte altre star presenti nel front row, scendono in passerella abiti dalle silhouette che ricordano gli esperimenti d’alta moda di Pierre Cardin e Thierry Mugler, dove le proporzioni smettono di seguire le vere forme del corpo per esaltare altri punti come le spalle o i fianchi in modo quasi esagerato. Il tutto decorato da pietre preziose e inserti in metallo che fanno di questa collezione un esperimento ardito ma riuscitissimo.

    Dolcetto o scherzetto?