Armani Privé, sfilata autunno inverno 2010/2011

da , il

    In questi giorni il mondo della moda volge il proprio sguardo alla Francia e più precisamente a Parigi, dove molti stilisti stanno presentando le proprie collezioni di haute couture per l’autunno-inverno 2010/2011. Tra i primi a scendere in passerella c’è Giorgio Armani, che durante Mode à Paris ha presentto la nuova collezione per l’autunno-inverno 2010/2011 del suo marchio Armani Privé, che da cinque anni è ormai ospite fisso della settimana dedicata all’alta moda. Una collezione molto minimal, che prosegue el cammino iniziato con la sfilata pret à porter e che si distacca molto dallo stile ricercato della precedente collezione haute couture.

    E’ un po’ un ritorno alle origini quello che compie Giorgio Armani con la nuova collezione della sua linea d’alta moda Armani Privé per la stagione autunno-inverno 2010/2011.

    Una collezione molto distante dalle atmosfere opulente che avevano caratterizzato la collezione “lunare” della precedente stagione e che sembra invece proiettata a un minimalismo che ha sempre accompagnato Armani durante la sua storia.

    Un discorso che Giorgio Armani sembra aver iniziato con la collezione pret à porter presentata lo scorso febbraio e che con la collezione di haute couture raggiunge la sua massima esplicazione. Lo stilista italiana disegna una donna algida, che indossa cappotti e completi dalle linee geometriche come sempre molto rigorose seppur con qualche lieve asimmetria soprattutto negli abiti al ginocchio, senza dimenticare gli abiti da sera tempestati di paillettes che comunque non perdono il loro rigore e la loro pulizia nelle linee.

    La palette vede dominare soprattutto un colore, il marrone, che si declina in tutte le sue sfumature possibili, dal beige al bronzo scuro. Una collezione che a prima vista sembra molto poco haute couture e molto pret à porter, ad eccezione degli abiti da sera che sicuramente vedremo su qualche red carpet.

    Foto da:

    www.style.com