Anna Piaggi, morta la giornalista di moda più eccentrica [FOTO]

Anna Piaggi e il suo stile eccentrico

Provocatoria, eccentrica e sempre sopra le righe, è Anna Piaggi, una giornalista e scrittrice italiana, una donna che ha saputo raccontare e vivere la moda in modo tutto nuovo, una vera icona di stile che tutto il mondo della moda piange. Anna Piaggi si è spenta all’età di 81 anni nella sua casa di Milano in via Cappuccio, una vita vissuta sempre al massimo, da protagonista, con le sue provocazioni e la sua irriverenza, il suo stile maliziosamente unico che l’ha consacrata in tutto il mondo.

  • Anna Piaggi  è morta
  • Anna Piaggi con un look estroso
  • Anna Piaggi e il suo cappello
  • Anna Piaggi sul red carpet
  • Anna Piaggi è morta
  • L'eccentrico stile di Anna Piaggi
  • Anna Piaggi ci lascia, morta la giornalista di moda
  • Il cappello glamour di Anna Piaggi
  • Look provocatorio di Anna Piaggi

Anna Piaggi è stata la musa ispiratrice di Karl Lagerfeld, che nel 1986 le dedicò il volume Anna- Cronique, che di lei ha detto “Anna inventa la moda. Nel vestirsi fa automaticamente quello che noi faremo domani”. La sua carriera è iniziata come traduttrice per Mondadori, poi ha lavorato per l’Espresso e per Panorama ed adesso scriveva per Vogue Italia ed aveva una rubrica tutta sua “D.P., doppie pagine di Anna Piaggi“, rubrica che ci mancherà moltissimo. Anna è stata sposata con il fotografo Alfa Castaldi, insieme hanno condiviso amore, lavoro e passione, lui è morto molto presto e lei, con il suo modo estroso e irriverente lo ha sempre ricordato.

Anna Piaggi nel 2006

Anna Piaggi è una delle narratrici più eccentriche del mondo fashion, un personaggio amatissimo da tutti, dagli stilisti alle modelle, dai colleghi ai fotografi. Il fotoreporter del New York Times, Bill Cunningham diceva che Anna era “l’unica italiana che valesse la pena fotografare”. Nel 2006 il prestigioso Victoria & Albert Museum di Londra le ha dedicato la mostra “Anna Piaggi Fashion-ology” esponendo quasi 3000 suoi abiti e 265 paia di scarpe. Anche Manolo Blahnik era uno dei fan più accaniti della bizzarra giornalista, di lei disse “The world’s last great authority on frocks”, ovvero l’ha definita “l’ultima grande autorità internazionale in fatto di abiti”.

Anna non era solo una fashion editor, era anche una collezionista impenitente, grazie ai suoi viaggi frequenti aveva l’opportunità di fare shopping in un bacino molto ampio. Dobbiamo ad Anna Piaggi anche il concetto di vintage, prima di lei nessuno si sarebbe mai sognato di comprare (a caro prezzo spesso!) e indossare abiti e accessori usati. Nonostante gli 80 anni suonati Anna Piaggi era sempre in prima fila nelle sfilate di moda, e non solo a Milano, ma in tutte le fashion week più importanti e influenti.

Anna Piaggi nel 2011

Il mondo della moda piange la sua scomparsa ma siamo anche certi che adesso è felice, tra le braccia nel suo amato marito. Ecco alcuni dei tributi più toccanti più toccanti cinguettati su Twitter: Francesco Scognamiglio “Grazie per il tuo supporto fin dagli esordi”. Stefano Gabbana “Ciao, grande Anna!!!”. Franca Sozzani “23 anni di lavoro insieme, migliaia di Doppie Pagine insieme. Ti ricorderò sempre Anna”.

  • Anna Piaggi  è morta
  • Anna Piaggi con un look estroso
  • Anna Piaggi e il suo cappello
  • Anna Piaggi sul red carpet
  • Anna Piaggi è morta
  • L'eccentrico stile di Anna Piaggi
  • Anna Piaggi ci lascia, morta la giornalista di moda
  • Il cappello glamour di Anna Piaggi
  • Look provocatorio di Anna Piaggi
Segui Pour Femme
Leggi altro su:

Martedì 07/08/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su