Alexander McQueen, sfilata primavera-estate 2011

Alexander McQueen, sfilata primavera-estate 2011

    La primavera-estate 2011 sarà ricordata come la prima collezione di Alexander McQueen senza Alexander McQueen. Dopo aver raccolto il testimone del suo maestro, Sarah Burton ha presentato la sua prima collezione womenswear ideata e realizzata tutta da sola (in realtà ha già dato prova anche con la collezione Cruise 2011 e con la p/e 2011 maschile). Una sfida certamente difficile per la designer, che ha dovuto proseguire nel lavoro tracciato dal bad boy della moda britannica, genio visionario che ha purtroppo deciso di abbandonare questo mondo l’11 febbraio scorso, a poche settimane dalla presentazione della sua ultima e strabiliante collezione.

    Non vedremo più una collezione di Alexander McQueen firmata dal grande Lee. Ma nei giorni scorsi, durante la presentazione della collezione primavera-estate 2011 alla Paris Fashion Week, si è avuta come l’impressione che fosse ancora vivo e presente in mezzo al suo pubblico.

    Ogni prima collezione di uno stilista che riceve l’incarico di dover proseguire il lavoro di un grandissimo nome, a maggior ragione quando questi scompare in modo così tragico e inspiegabile, è sempre difficile e probabilmente ci vorrà del tempo prima di capire se Sarah Burton sarà capace di continuare nel percorso tracciato da McQueen senza comunque rinunciare alla propria individualità.

    Sarah Burton, con questa sua prima collezione da direttore artistico (ha guidato il womenswear di McQueen per oltre quindici anni come braccio destro dello stilista) ha dimostrato di avere una perfetta padronanza dello stile visionario del designer scomparso, proponendo una p/e 2011 ricca e all’avanguardia, con un pizzico di femminilità in più rispetto al passato.

    Grandi protagoniste sono come sempre le stampe, barocche e oniriche, dai colori contrastanti che si mixano tra loro creando un gioco di tonalità davvero unico.

    Si passa poi al rigore dello stile militare, fino agli abiti tridimensionali in pelle alla meravigliosa creazione in spighe che sembra quasi fatta apposta per un outift alla Lady Gaga. Tante le proposte della Burton: completi maschili con giacche a marsina e pantaloni bumster a vita bassa, mini dress decorati da pelliccia fino ai maxi dress dallo stile teatrale. La sfida è stata raccolta da Sarah e il primo risultato è buono. Ma, come dicevo prima, per giudicare è ancora troppo presto.

    418

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI